Pediatria

Infezioni respiratorie ricorrenti: da Wuhan conferme sull’utilizzo del S. salivarius K12

Recentissimo studio, condotto a Wuhan (Cina), evidenzia la capacità di Bactoblis® di colonizzare efficacemente il cavo orale e di ridurre sia l’incidenza delle infezioni ricorrenti che i giorni con sintomi.
Si sottolinea inoltre come nessun bambino trattato con Bactoblis® si sia più ammalato dal 10° giorno di somministrazione, diversamente da quanto accaduto nel gruppo controllo.

CONTINUA A LEGGERE »
Ginecologia

La gestione del prurito vulvare: una soluzione oltre al cortisone?

Studio clinico italiano dimostra l’efficacia di Zantogin® crema nel prevenire la ricomparsa dei sintomi vulvari post-trattamento cortisonico in donne con diagnosi di dermatite vulvare e lichen simplex.
Nel gruppo Zantogin® solo il 15% delle donne è ricorso alla crema corticosteroidea, contro l’89% del controllo, riducendo le applicazioni che sono state 23 per il gruppo Zantogin® crema e 682 nel gruppo placebo.

CONTINUA A LEGGERE »
Gastroenterologia

Disturbi correlati al glutine: come favorire la digestione della gliadina?

L’enzima AN-PEP si è dimostrato capace di degradare il glutine in maniera diversa dalle proteasi umane, disattivando di fatto la carica immunogenica dei peptidi derivati, già a partire dallo stomaco, prima che il bolo alimentare giunga nel duodeno. L’uso di AN-PEP non è inteso a sostituire una dieta senza glutine ma come coadiuvante digestivo in grado di proteggere dalle involontarie assunzioni di glutine.

CONTINUA A LEGGERE »
Metabolismo

Placca ateromasica e nutraceutici: nuove evidenze dalla letteratura?

La trimetilammina-N-ossido (TMAO) si è dimostrata aggravare l’aterosclerosi.
Uno studio del 2022, pubblicato su una rivista del gruppo Nature, ha verificato che i livelli ematici e fecali di TMA e TMAO nei soggetti con aterosclerosi risultano ridotti dopo 4 mesi di trattamento con berberina e si è registrata una riduzione del 3.2% dell’indice di placca, diversamente dai soggetti in terapia standard con statina e aspirina, che hanno visto un incremento medio del 1.9% del plaque score.

CONTINUA A LEGGERE »
Oncologia

La curcumina nella gestione dei dolori articolari da inibitori dell’aromatasi

Ormai nota è l’efficacia clinica della curcumina nel ridurre il dolore articolare causato dalla progressiva deprivazione estrogenica che caratterizza le pazienti in trattamento con terapie adiuvanti per tumore al seno.
Studio italiano dimostra come Algocur® sia ideale per il dolore articolare acuto o cronico derivante da carenza estrogenica, sia in monoterapia che come terapia additiva.

CONTINUA A LEGGERE »
Medicina Integrata

Medicinale Omeopatico di Risonanza e logica formulativa

Il Medicinale Omeopatico di Risonanza ha la capacità di ristabilire un nuovo EQUILIBRIO morfofunzionale d’organo e cellulare perché, grazie alla peculiare formulazione, si ha la cooperazione fra un’azione chimica, dovuta alle microdosi dei derivati, e quella fisica che accentua e rinforza l’obiettivo del riequilibrio.

CONTINUA A LEGGERE »
Microbiota

Il microbiota intestinale influenza il metabolismo dei farmaci?

Recentissima review descrive come il microbiota del tratto gastrointestinale sia intensamente intrecciato con la biologia umana e come sia un componente chiave di molti processi.
Sono due i grandi meccanismi mediante i quali il microbiota intestinale media il metabolismo dei farmaci: attività diretta di biotrasformazione operata dagli enzimi batterici e meccanismo di biotrasformazione indiretto successivo all’impatto dei metaboliti microbici sui recettori e sulle vie di segnalazione dell’ospite.

CONTINUA A LEGGERE »

Iscriviti alla Newsletter di MedNews.care